Michele Pero

La fotografia in bianco e nero e le storie di vita delle persone lo hanno sempre affascinato.

Inizia la carriera come fotografo commerciale fra Firenze e Milano ma è stato col fotogiornalismo che Michele Pero ha potuto esprimere il suo amore per la fotografia.

Negli anni ’90 ha coperto le guerre dei Balcani.

Dalla Croazia alla Bosnia, dall’Albania al Kosovo, ha realizzato storie che sono state pubblicate in tutti i quotidiani italiani e all’estero. Nel 2012 era in Siria, ad Aleppo, durante i bombardamenti sulla città.

Insegna fotografia dal 1998.

Con migliaia di studenti provenienti da tutte le parti del mondo, nel 2002 fonda la sua scuola di fotografia professionale TheDarkroom. La cede nel 2014 alla scuola Centro Italiano Firenze, quando è già una scuola riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione.

Nel 2015 pubblica due libri.

Il primo, “La Dolce Vita Made in Germany”, è un progetto controcorrente sulla vita sociale in Germania, che diventa una mostra itinerante, interamente realizzato in pellicola in bianco e nero. Segue il secondo libro “Goodbye sweet home”, su invito dell’Università di Pisa, per un progetto che raccoglie le esperienze di guerra in Albania, Kosovo e Siria e sulle conseguenti migrazioni forzate di rifugiati. Con l’accademia TheDarkroom, nel 2017, pubblica il progetto pilota della rivista “Camera Work by TheDarkroom“.

Il ritorno alla camera oscura

Ha vissuto l’arrivo della fotografia digitale e lavorato col computer fino a ieri, anche se è “nato” in camera oscura ed ha lavorato con la pellicola, dallo sviluppo alla stampa, per i primi vent’anni della sua carriera di fotografo commerciale.

Negli ultimi anni è tornato a fotografare in pellicola, sia con il banco ottico che con le macchine medio formato, e a stampare i suoi progetti di persona nella sua camera oscura.

Recentemente Michele Pero ha avviato una nuova esperienza con le antiche tecniche di stampa fotografica dell’800. Con la carta salata ha realizzato il progetto “The work at Lüben“, che viene esposto in Germania a partire dal 2017.

 

http://www.michelepero.it

+39.3775545935

michele.pero@gmx.us